Un safari nella cava realizzata da Teem. Più di 60 amanti della natura hanno passeggiato e scattato foto nell’area verde.

Un safari nella cava di Teem

Un safari nella cava realizzata da Teem. Più di 60 amanti della natura hanno passeggiato e scattato foto nell’area verde. Gli “Obbiettivi nell’ex Cava di Vizzolo Predabissi sono stati spianati alle 10 di ieri, sabato, dai 60 bird-watcher arrivati in auto nel SudMilano percorrendo A58-TEEM, uscendo al limitrofo casello e incamminandosi verso l’area scelta per il safari fotografico all’avifauna, rivelatosi, poi, un successo.

Un’area immersa nella natura

L’iniziativa promossa dalle associazioni Tilt e Gruppo Logidiano ha, infatti, consentito a quanti vi hanno aderito non solo di osservare le specie ormai stanziali nel sito riqualificato da Tangenziale Esterna SpA. Superato il passato prossimo trascorso come cava di prestito utilizzata, previo pagamento dei diritti di estrazione al Comune, dalla Concessionaria di A58-TEEM per rifornire di ghiaia i cantieri limitrofi, l’area sta vivendo un presente da oasi ambientale meta di molti ornitologi lombardi.

Obbiettivi a caccia di animali

I primi avvistamenti di volatili da parte di appassionati locali risalgono all’inizio del 2016 ma, solo qualche mese, le osservazioni assumono carattere sistematico sull’onda dell’eco suscitata dalla presenza, documentata dagli attivisti del sodalizio Carengione di Peschiera Borromeo, di rarissimi cigni neri. Da allora il luogo, che, grazie a recinzioni e divieti, risulta preservato da possibili scorribande di cacciatori, ha assunto, presso i bird-watcher, una fama seconda sola a quella tributata all’ex cava di Pozzuolo Martesana prima riqualificata da Tangenziale Esterna SpA e, in seguito, affidata al Wwf.