Sponde Molgora, il Parco agricolo Nord Est, in convenzione con Ersaf (Ente Regionale per i Servizi
all’Agricoltura e alle Foreste) ha previsto un intervento di pulizia delle sponde e alveo del torrente
Molgora   che verrà realizzato a partire dai primi di aprile. Il tratto interessato sarà quello del ponte sulla Sp 120 e il confine meridionale del Parco, interessando i Comuni di Pessano con Bornago e Bussero per  circa 1600 metri.

Sponde Molgora, pronto l’intervento

Ma non solo. E’ in fase di definizione proseguire l’intervento anche sulle sponde in comune di Gorgonzola, esterni al
Parco ma in evidente continuità con le aree in progetto, per ulteriori 1000 metri circa. Per il presidente del Parco Pane  Silvano Brambilla “La riqualificazione dei corsi d’acqua che attraversano i suoi confini è uno degli obiettivi statutari del Consorzio Parco Agricolo Nord Est, nato lo scorso giugno dalla fusione del Parco del Molgora e del Parco del Rio Vallone con lo scopo di ottimizzare le risorse e rendere più efficace la propria azione sul territorio in collaborazione con i Comuni Consorziati”.

Bussero

“La difesa e la tutela dell’ambiente e del territorio si fa con atti concreti – ha dichiarato il sindaco di Bussero Curzio Rusnati – oltreché attraverso l’impegno delle istituzioni nelle sedi opportune. Un  intervento, quello che vedrà la riqualificazione lungo il torrente Molgora, atteso da molto tempo dai cittadini busseresi e che sarà realizzato grazie alla capacità e alla volontà degli organi dirigenti del Parco Agricolo Nord Est, a cui a nome di tutta l’amministrazione comunale vanno i miei più sentiti ringraziamenti”.

Leggi anche:  Intelligenza artificiale di cosa stiamo parlando?

Pessano con Bornago

Per Alberto Villa Sindaco di Pessano con Bornago “La manutenzione del territorio naturale è un compito
che il Parco si è assunto su espressa volontà delle amministrazioni comunali. Siamo ben lieti che il nostro comune possa appoggiarsi ad un’istituzione sovracomunale  per svolgere questa  importante funzione, ben sapendo la loro capacità operativa”.

Molgora Tav2 Plan

L’intervento

Sulle sponde del corso d’acqua verranno rimosse le piante schiantate in alveo e i rifiuti, purtroppo non pochi. Verranno inoltre tagliate alla base, senza intaccare l’apparato radicale, le piante fortemente inclinate presenti sulle sponde o in prossimità di queste. Tali piante sono destinate a schiantarsi cadendo nel torrente portandosi a dietro pezzi di sponda, con il rischio di innescare pericolosi fenomeni erosivi oltre a limitare la funzionalità idraulica del torrente: se infatti la presenza di piante in alveo, non necessariamente è da considerare un problema dal punto di vista idraulico ed ecologico, lo diviene sicuramente in un contesto di vicinanza ai centri urbani.

I costi e il futuro

Il costo dell’intervento, interamente finanziato dal Parco, è di circa 40.000 euro, cui si aggiungeranno ulteriori  12.000  da parte del Comune di Gorgonzola per gli interventi fuori Parco.  A questo vanno aggiunti circa 7.000 euro stanziati dal Parco per lo smaltimento dei rifiuti raccolti nell’alveo e sulle sponde.