Domenica una ventina di volontari, fra membri di Vaprio Verde e cittadini, per la tradizionale Giornata del verde pulito, ha rimosso i rifiuti abbandonati che si trovavano lungo il perimetro del camposanto e nello spazio che si trova fra il Naviglio e l’Adda.

La Giornata del verde pulito è iniziata di buon mattino

Insieme al vicesindaco Eugenio Galbiati, i partecipanti alla manifestazione, indetta ogni anno in tutta Italia e organizzata in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha visto i volontari dividersi su diverse zone. Alcuni si sono concentrati sull’area esterna del camposanto. Altri, invece su quella dell’ex complesso industriale, situato tra il fiume e il Naviglio. Le pulizie sono state fatte anche in via Don Moletta e pure al Parco della Montagnetta.

Nascosti fra l’erba e gli arbusti è stato trovato di tutto

Il manipolo di operatori ecologici volontari ha rinvenuto di tutto fra l’erba e gli arbusti. Dai sacchi ormai decomposti, contenenti in grande quantità pannolini usati, a quelli più comuni con l’immondizia indifferenziata. Sono stati inoltre rinvenute due gomme d’auto, due sedili (sempre da un veicolo), un motorino, contenitori plastici indecifrabili, porte di legno, ante, materassi, parecchie bottiglie di vetro, un poggia-schiena da divano, oltre a materiale inerte.

Leggi anche:  A Pontirolo arriva Festalia, la città di teatro, musica e danza

Messe in sicurezza anche alcune piante

«Il lavoro è stato completato con il taglio e le messa in sicurezza di un enorme ramo di ippocastano, staccatosi da un albero del viale – ha spiegato Flavio Corti di Vaprio Verde – Questa parte dell’intervento ha comportato l’impiego di quasi tutti i presenti alle operazioni ecologiche». Alla fine della mattinata, prima di consumare un aperitivo offerto dal Comune, tutto il materiale rinvenuto è stato, come d’uso, portato all’Isola ecologica e differenziato il più possibile. «Sono stati necessari tra viaggi – ha ripreso Corti – due i motocarri dell’Associazione e una motosega per la riduzione del grosso ramo pericolante».

Giornata del verde pulito