Yoox Net-A-Porter si accinge ad aprire l’hub destinato a creare 900 nuovi posti di lavoro che, dal 2016 in avanti, ha realizzato lungo il tracciato taglia-code di A58-TEEM (33 chilometri da Melegnano ad Agrate Brianza) interconnesso con A1 Milano-Bologna, A4 Torino-Trieste e A35-BreBeMi.

Prossimi all’inaugurazione

Appaiono, infatti, ormai prossimi all’inaugurazione il polo logistico, gli uffici direzionali e le boutique virtuali che il colosso dello shopping online ha concentrato a Landriano (PV) all’interno del sito progettato e costruito da Valoig nei pressi del Casello di Vizzolo Predabissi e delle strade gratuite connesse ad A58-TEEM.  L’imminenza dell’entrata in esercizio del complesso (46.000 metri quadrati di superficie, otto milioni di euro di investimenti) è accreditata non solo dal fatto che è terminata la fase di rifinitura ma anche dalla circostanza che YNAP ha avviato la selezione delle 300 figure da inserire in organico entro l’estate 2018.

Altre 600 assunzioni nei prossimi anni

Il leader del luxury fashion (nove milioni di clienti fidelizzati in 180 Paesi) effettuerà le altre 600 assunzioni annunciate tra il 2019 e il 2020 privilegiando i residenti nel territorio al confine tra SudMilano, Lodigiano e Pavese scelto per ubicare l’hub tenendo in debito conto l’accelerazione nei trasporti impressa da A58-TEEM.

Lavoratori per i magazzini

L’Internet Company sta cercando, comunque, sia lavoratori da impiegare nei magazzini adibiti alla movimentazione delle merci sia personale da assegnare ai reparti direzione, assistenza, programmazione e multimedia che troveranno spazio nel polo tecno-logistico a bassissimo impatto ambientale.  YNAP procede, d’altra parte, dal 10 gennaio all’esame dei curricula trasmessi da quanti si sono candidati a ricoprire le mansioni indicate da una trentina di job description già pubblicate sul portale aziendale nella sezione About Us-Careers e rilanciate nel cyberspazio da diversi siti specializzati.

Leggi anche:  Aumento autostrade Non per chi viaggia in Tem

Prime assunzioni tra marzo e aprile

Le prime assunzioni dovrebbero, quindi, diventare effettive tra marzo e aprile in modo da consentire a YNAP di bruciare sul tempo (tre anni) la multinazionale del web Amazon, che, in questi giorni, ha confermato l’intenzione di trasporre dalla carta millimetrata alla realtà entro il 2021 uno smistamento (400 posti) ubicato a Casirate (BG) e limitrofo ad A35-BreBeMi.

Piani occupazionali e interconnessioni

I piani occupazionali delineati dal gigante dell’e-commerce inventato, nel 2002, dall’ad Federico Marchetti ribadiscono, in ogni caso, che il Quadrante Est-Sud dell’Area Metropolitana lambito da A58-TEEM continua ad attrarre capitali privati e a generare occupazione sia nell’industria tradizionale sia nel comparto new economy.  Alla base dell’attivazione di stabilimenti nei Comuni attraversati dall’Autostrada azzera-file, operata, tra gli altri, da Dhl (Pozzuolo), Brivio&Viganò (Pozzuolo), Bombardier (Melzo), Akno (Truccazzano) e Iveco (Melegnano), c’è, principalmente, la constatazione che A58-TEEM assicura un rapido trasporto delle merci.

La soddisfazione di A58-Teem

La riorganizzazione all’insegna della competitività ha spinto, insomma, imprese globali come locali a identificare in A58-TEEM un volano di crescita anticiclica e a premurarsi di riservare ai residenti nei centri interessati dalla realizzazione degli insediamenti una quota consistente dei nuovi posti di lavoro creati. Ulteriore impulso all’occupazione sul territorio dovrebbe concretizzarsi in parallelo all’approdo in Lombardia di Westfield, che, investendo 1,4 miliardi di euro, costruirà a Segrate un mall da 15.000 posti, corredato, peraltro, di raccordo tra A58-TEEM e A51 Tangenziale Est, e allo sbarco a Melegnano delle Patatine San Carlo.