Un viaggio tra le principali innovazioni della nostra terra, l’Italia madrepatria dell’eccellenza scientifica e non solo.

Genius progetto per le scuole

“Genius, il grande genio italiano” è un progetto dedicato alle scuole primarie del territorio per raccontare alle future generazioni le storie che hanno fatto grande il nostro Paese.
«Abbiamo ideato un tour guidato con esperti e laboratori interattivi – precisa il direttore Ilic Ravagnani -. Dal 23 febbraio fino all’11 marzo ospiteremo oltre 3000 bambini provenienti dai Comuni di Pioltello, Cernusco sul Naviglio, Sesto San Giovanni, Arcore, Carugate e Pessano con Bornago e altri Comuni del bacino d’utenza accompagnati da un centinaio di insegnanti. Sarà un’esperienza unica e tutta da scoprire».

Grandi nomi della scienza

Ogni mattina saranno le classi le indiscusse protagoniste, mentre nel pomeriggio anche i clienti potranno interagire nelle macro aree. La proposta è estesa a tutti, basterà formare un gruppo e prenotare le visite guidate. Tutto completamente gratuito e con un servizio bus attivato per il trasporto delle scolaresche. In regia sempre il centro commerciale Carosello.
Carlo Matteucci, Leonardo da Vinci, Galileo Galilei sono solo alcuni dei grandi nomi presenti. Laboratori e quiz pensati per coinvolgere attivamente i presenti, divertendo ed educando allo stesso tempo.

Occasione di crescita

«L’interazione con il territorio per noi è assolutamente fondamentale – continua Ravagnani -. Genius fa parte di un percorso iniziato negli anni passati dedicato al mondo dei dinosauri, dell’evoluzione degli esseri viventi e del corpo umano, iniziative che sono anche state premiate a livello italiano con i -famosi CNCC marketing award. Per il 2018 abbiamo deciso di dedicarci alla scienza con un focus sulle eccellenze italiane. Non si tratta soltanto di un’iniziativa legata al mondo del marketing, ma di un’occasione concreta per i nostri ragazzi. Insegnare, ma allo stesso tempo divertire e coinvolgere. «Il genio italiano è qualcosa di unico, farlo conoscere ai giovani è fondamentale» sottolinea Ravagnani.

Leggi anche:  Rinviato lo sciopero dei treni di venerdì 23 febbraio

Scienza al centro commerciale

In cinque aree strategiche della galleria commerciale verranno realizzati dei punti di approfondimento. Un educatore coinvolgerà i bambini in un percorso, personalizzato in base alla fascia d’età.
Al termine le classi saranno protagoniste di un gioco a squadre: dovranno collegare l’inventore alla scoperta, oltre che dimostrare di saper puntare sul team. Riprendendo il gioco tradizionale del telefono costruito con i bicchieri e una corda, gli alunni dovranno trasmettere il messaggio corretto alla fine della catena. Al termine tutti riceveranno uno speciale diploma.