L’inverno è finito il 21 marzo, ma per i nostri autoveicoli la primavera è arrivata il 15 aprile. Stop infatti all’obbligo per le gomme invernali (o per le catene al seguito).

Potete continuare a tenerle, tutto dipende dall’indice di velocità

La circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 17 gennaio 2014 avente ad oggetto “Impiego dei pneumatici invernali”:

L’uso degli pneumatici invernali consentiti (e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità) non ha restrizioni di carattere temporale. E pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare.

L’indice di velocità è la velocità massima a cui uno pneumatico può viaggiare. E’ riportato sul fianco dello pneumatico.

Ricapitolando, quindi… anche se c’è la deroga

L’utilizzo degli pneumatici invernali riportanti un indice di velocità inferiore a quello prescritto è ammesso solo dal 15 novembre al 15 aprile.

Ma il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha concesso una deroga di un mese dal 15 aprile per la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi.

Leggi anche:  Il reduce Casimiro Brembati racconta l'esperienza della guerra ai ragazzi

Per chi sgarra, le sanzioni

Dal 16 maggio chi monta pneumatici invernali con un indice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione rischia una sanzione amministrativa da 422 euro a 1.697 euro, più ritiro della carta di circolazione del veicolo per l’aggiornamento all’UMC.