Lavoratori sul piede di guerra a Liscate questa mattina, giovedì.

Il picchetto dei lavoratori

Questa mattina, giovedì, i dipendenti della Bartolini si sono dati appuntamento alle 6 davanti all’ingresso della struttura di via San Paolo della Croce di Liscate (LEGGI QUI L’ARTICOLO). Armati di ombrelli e bandiere del loro sindacato, “Sicobas”, hanno bloccato i due cancelli d’accesso all’edificio, non permettendo a nessuno di entrare.

Strada bloccata

Nel giro di pochi minuti la via si è colorata di rosso: i furgoncini della Bartolini, infatti, sono stati parcheggiati sul ciglio della strada. I loro conducenti sono scesi e si sono uniti alla protesta, volta a far valere i diritti dei lavoratori. Grazie a questo espediente la dirigenza ha accettato di incontrare i delegati sindacali al fine di trovare un accordo.

Forze dell’ordine sul posto

A gestire la viabilità, bloccata su tutta via San Paolo della Croce, è stata la Polizia Locale. Le pattuglie dei carabinieri di Melzo, unitamente a quelle della tenenza di Cassano, invece, hanno presidiato gli ingressi, tenendo d’occhio la situazione.