Libro bianco Assolombarda dal titolo «Il futuro del lavoro»: oggi la presentazione nella sede dell’associazione di categoria. Le parole del presidente Bonomi.

Libro bianco Assolombarda

Milano, 17 maggio 2018, sede di Assolombarda. Sono questi il luogo e la data di lancio del nuovo libro bianco sul lavoro dal titolo «Il futuro del lavoro». Sviluppo tecnologico, demografico, territoriale, professionale e rappresentativo. Altro non sono che i capitoli di un manuale che, lavorativamente parlando, guarda ad un orizzonte ben preciso: il 2030.

Cambiano i paradigmi, ma il lavoro resta centrale

Assolombarda propone un condensato di contenuti, vecchi e nuovi, sulle politiche del lavoro. Perché è vero che i paradigmi cambiano, ma è anche vero che il lavoro resta centrale. I libro è il risultato di una fucina di idee che ha visto sedersi allo stesso tavolo proprio Assolombarda (Confindustria Milano, Monza e Brianza) e Fondazione Adapt.

Le parole del presidente

Nel presentare il nuovo lavoro Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda, invita a rivedere la concezione di contratto:

«Il futuro del lavoro è sulle competenze. Pensare ad una visione incentrata solo sul contratto di lavoro è una visione sbagliata. Il contratto di lavoro non sarà più fondamentale, ma si parlerà di prestazione. Parleremo di carriere discontinue e quindi sempre più improntate sulla formazione».

Mattia Ferrara