Obbligo vaccini a rilento. Sono stati ufficializzati i dati sulle vaccinazioni obbligatorie per i bambini e ragazzi che frequentano le scuole in Lombardia. Sono oltre 37mila quelli che non hanno presentato la documentazione, 1.300 solo nella nostra azienda sanitaria.

Obbligo vaccini a rilento

Secondo i dati trasmessi dalle 8 Ats di Regione Lombardia, non tutte le famiglie hanno rispettato le indicazione arrivate dal ministero alla Salute relative alle vaccinazioni obbligatorie (LEGGI L’ARTICOLO). “Verificheremo immediatamente la situazione dei 37mila ragazzi che non hanno prodotto a documentazione – ha assicurato l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera –  Qualora risultassero inadempienti avvieremo il percorso formale di recupero già messo in atto per i bambini dei nidi e delle scuole dell’infanzia”.

La situazione in Adda e Martesana

Anche l’Asst di Melegnano (quella cui fanno riferimento i territori di Adda e Martesana). Sono poco più di 1.300 i bambini che risultano non aver consegnato la documentazione richiesta in merito alle vaccinazioni obbligatorie. Un numero importante, ma che non tiene conto di coloro che sono ancora in lista di attesa o che l’hanno prenotata per i primi mesi del 2018.

Leggi anche:  Emergenza Casa: arriva il canone di locazione calmierato

Sanzioni per chi non si mette in regola

Dalla Regione hanno fatto sapere che l’obbiettivo è raggiungere il 95% di copertura totale. Inoltre sono previste sanzioni per coloro che non si sono messi in regola con a documentazione e non intendono farlo nel breve periodo.