E’ iniziato sabato un affascinante progetto che coinvolgerà gli studenti del Nizzola, future guide di Trezzo. A loro la Pro Loco ha affidato il compito di progettare il nuovo percorso ludico interattivo che coinvolgerà le famiglie di turisti in visita per la città.

Alle guide 2.0 il compito di partire dalla la mappa della città e non solo

La prima parte della curiosa iniziativa, coinvolge tutti gli studenti del Nizzola. E consiste nel dare vita a un concorso artistico per disegnare la mappa ludica della città. Nonché di raffigurarne il suo avatar, la sua mascotte. Sarà ispirato a una figura storica, cara alla città,  rielaborata però in chiave goliardica, come quella di Bernabò Visconti. In questi giorni si sta concludendo la fase di raccolta degli elaborati del concorso. Tra qualche mese ci sarà poi la cerimonia di premiazione, organizzata da Comune, Pro Loco e biblioteca.

Nel frattempo tre classi terze hanno visitato la città

Oltre al concorso artistico, però, c’è anche dell’altro; e coinvolge in prima persona le classi (3C e 3F) dell’indirizzo Turismo e la 3G di Relazioni internazionali per il marketing. Il tutto è iniziato sabato con la visita delle tre classi, accompagnate dalle docenti Tiziana Visentin (insegnante di Spagnolo), Anna Colombo (Inglese) e Francesca Numerati (Francese). Suddivisi in gruppi i ragazzi hanno ammirato i monumenti più belli della città, a cominciare dalla Quadreria Crivelli e dalle sue opere. Le visite sono state accompagnate dalle voci di due guide della Pro Loco. Queste hanno raccontato ai ragazzi anche aneddoti curiosi e poco conosciuti legati alla storia cittadina. Ma la visita era soltanto l’inizio di un percorso che vedrà impegnati gli studenti delle tre classi terze in un progetto che dovrà mettere insieme nozioni di storia, attività ludiche e lingue straniere.

Leggi anche:  Si fingevano immobiliaristi e truffavano gli acquirenti in cerca di casa: arrestati

Leggi l’articolo completo sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 10 febbraio.

guide