Basiano e Masate rimarranno in Unione almeno fino alle elezioni. E’ questa la volontà emersa nel corso del Consiglio comunale congiunto di lunedì.

Basiano e Masate in Unione fino al 2019

Nessuna rivoluzione. Almeno per il momento. Basiano e Masate, infatti, rimarranno in Unione almeno fino alla fine dell’attuale mandato amministrativo che scadrà nella primavera del 2019. A spazzare le nubi sul futuro dell’Unione è stato il sindaco di Masate Vincenzo Rocco, intervenendo nel corso di un Consiglio comunale congiunto dei due paesi che si è tenuto lunedì.  Il borgomastro ha, infatti, confermato l’intenzione di mantenere in vita l’Unione fino alla fine della legislatura per poi lasciare agli amministratori che verranno in futuro la decisione sul da farsi.

“Conclusa l’esperienza”

A causare incertezza sul futuro dell’ente sovracomunale all’indomani del fallito referendum sulla fusione tra Basiano e Masate del 22 aprile, era stata, nelle scorse settimane, una dichiarazione dello stesso Rocco in una precedente seduta del Consiglio, in cui, a nome della sua maggioranza, spiegava che un’Unione politica non avesse più senso e di considerare conclusa l’esperienza.

Leggi anche:  Salvini a Sondrio: "Taglieremo i 35 euro agli immigrati"

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE