Dario Violi candidato alla presidenza di Regione Lombardia contro Maroni e Gori.

La conferma

Con 793 preferenze Dario Violi ha vinto le “regionarie” e sarà il candidato del M5S alla presidenza della Regione Lombardia. Il consigliere del Movimento 5 Stelle sfiderà il governatore uscente Roberto Maroni e il leader del centrosinistra Giorgio Gori. Punta sulla diversità della proposta politica.

Chi è

Violi, 32 anni, bergamasco di Costa Volpino, laureato in Scienze politiche, si è avvicinato alla politica giovanissimo mentre nel 2011 è entrato nel M5S di Bergamo ed è stato candidato del movimento alle elezioni regionali del 2013. Al Pirellone si è particolarmente distinto per l’impegno sul fronte dei temi economici e del lavoro, in particolare l’impegno sul fronte della sanità e della montagna.

I risultati delle “regionarie”

Violi ha preceduto per soli 7 voti il parlamentare Massimo Felice De Rosa (786 preferenze). Più staccati quindi gli altri concorrenti grillini: Ferdinando Alberti (573 voti, bresciano),  Eugenio Casalino (489 voti, consigliere uscente e componente della Presidenza del Consiglio regionale), Monica Forte (447 voti), Roberto Cenci (266 voti), Cinzia Massafra (259 voti), Bruno Giulio Andrea Misculin (185 voti), Mary Fogli (153 voti), Mario Colomo (136 voti), Marcello Mosesso (107 voti) e Cesare Del Frate (92 voti). Alle “regionarie”, svoltesi giovedì scorso ai Magazzini Generali, hanno partecipato 4.286 iscritti al movimento.