“Temo un governo M5S-Pd-Leu: i grillini hanno detto chiaramente che vogliono governare e ora come ora sembra che Salvini non abbia intenzione di accordarsi con loro”. Così il neo deputato forzista Alessandro Sorte, a caldo sul risultato delle elezioni 2018 ai colleghi di giornaleditreviglio.it. L’assessore regionale uscente alle Infrastrutture è stato eletto all’uninominale a Romano di Lombardia.

 “Siamo andati bene, ora prendiamo Bergamo”

“Forza Italia a Romano ha fatto uno dei risultati migliori della circoscrizione e per questo ringrazio tutti. Ora lavoreremo per rappresentare la Bassa bergamasca al meglio a Roma: c’è bisogno di più Bergamo in Parlamento” ha detto Alessandro Sorte. “Per chiudere il cerchio ora dobbiamo vincere anche la città di Bergamo con le comunali. E’ del resto chiaro che il voto di ieri ha premiato il buongoverno del centrodestra. Il M5S ha vinto, per usare un eufemismo, dove si governa male. Mentre da noi ha probabilmente fatto i risultati peggiori d’Italia”.

I rapporti con la Lega? Fifty fifty

Nonostante le dichiarazioni di facciata, in ogni caso, anche nella Bassa bergamasca il successone del centrodestra è firmato soprattutto dalla Lega Nord. “Ma abbiamo fatto il nostro” precisa il forzista. “Nello tsunami anti-sistema Forza Italia ha retto e anzi, il numero di seggi assegnati ci premierà ancora di più. I rapporti con la Lega? Quanto a eletti, siamo tre a tre nella circoscrizione. La Lega è un alleato importante e che rispettiamo in un rapporto fifty-fifty”. Quanto alle prospettive di governo, tra i timori del neo deputato c’è il fantasma di un super-biscotto tra Movimento cinque stelle  Pd, e Leu, sotto la benedizione dell’unità nazionale. Una prospettiva che si farebbe più concreta se fossero confermate le dimissioni del segretario Matteo Renzi annunciate dall’Ansa pochi minuti fa, e poi smentite. Al momento infatti secondo Sorte Salvini non sarebbe disposto a un accordo con il Movimento cinque stelle. “Tutto però si vedrà  nelle prossime settimane” ha chiuso Sorte.