Il Pd di Trezzo da questa settimana ha una nuova sede. Si trova in piazza Crivelli.

Un brindisi per l'”Alfiero Colombo”

I locali del Partito democratico hanno abbandonato la storica sede di via Gramsci 10, ovvero quella dove ancora oggi si riuniscono altre forze della sinistra cittadina. Da poco meno di una settimana il Pd ha infatti trovato casa in piazza Crivelli, presso i locali che in passato ospitavano la vecchia scuola elementare. E nel farlo non ha esitato ad alzare i calici al cielo.

Tanti ospiti al taglio del nastro della nuova sede del Pd di Trezzo

Per l’occasione il segretario cittadino Antonio Bassani ha portato sull’Adda esponenti del partito operativi a livello nazionale, regionale e locale. Fra questi i deputati Matteo Mauri e Paolo Cova, il consigliere regionale Fabio Pizzul e Simonetta D’amico. Quest’ultima è tra gli esponenti della maggioranza a Milano a Palazzo Marino nella squadra di Giuseppe Sala. A concludere i discorsi è invece stato Alberto Fulgione, responsabile di zona Adda Martesana.

Le nuove sfide del Pd di Trezzo

Durante l’incontro di presentazione si è quindi parlato del Referendum del 22 ottobre per l’autonomia della Lombardia, dello Ius soli, delle elezioni regionali (che si terranno nella primavera del 2018). In questo caso la platea di Trezzo ha già deciso. Vorrebbe candidare al ruolo di governatore proprio Fabio Pizzul. Simonetta D’Amico ha invece rinnovato il forte legame tra Trezzo e Milano. Ha spiegato poi le novità introdotte dal sindaco Sala. In particolare, la riapertura dei Navigli e le nuove politiche per le periferie.

Leggi anche:  Elezioni Gorgonzola Mandelli vuole unire in centrosinistra

L’obiettivo: radicarsi sul territorio

Alberto Fulgione e il segretario Antonio Bassani hanno tracciato la rotta da seguire per ampliare il numero dei sostenitori: apertura continua alla cittadinanza e sensibilità alle istanze del territorio. Anche in Consiglio comunale il Pd è tornato a farsi sentire: “Più di 15 emendamenti accettati totalmente o in parte,varie interrogazioni in ogni ambito protocollate in Comune. Questo ci permette di dire che finalmente possiamo essere ascoltati alla pari delle altre forze politiche”, ha chiosato il segretario del Pd di Trezzo Bassani.