Il piano del centro di Brugherio è ancora al centro delle proteste. La Lega Nord e i commercianti insieme hanno attaccato l’Amministrazione.

Piano del centro

Le proteste riguardanti il piano del centro di Brugherio non si placano, anzi. La Lega Nord e i commercianti sono andati insieme all’attacco del progetto. Secondo il loro punto di vista infatti i lavori che in questi giorni hanno limitato la viabilità nelle strade che attraversano il cuore della città hanno messo in ginocchio i negozi.

“Chiediamo i danni”

Gli esercenti sono sul piede di guerra e sono pronti a chiedere i danni al Comune. “A novembre le attività del centro hanno avuto una perdita che va dal 30 al 50%. A dicembre sarà peggio. E l’Amministrazione non ci risponde nemmeno”. Così ha spiegato la presidente dei commercianti Michela Maino. Anche gli ambientalisti si erano mobilitati, con un presidio, contro il progetto (LEGGI QUI).

“La morte del commercio locale”

“Nei prossimi giorni sarà riaperta la piazza e ci sarà l’inaugurazione. In contemporanea però si dovrà celebrare il funerale del commercio locale. Come si fa a non rendersi conto che dei lavori in questo periodo hanno solo danneggiato i commercianti?”. E’ stato questo il discorso di Maurizio Ronchi. Oltre all’ex sindaco hanno partecipato all’incontro di ieri sera con i commercianti anche Stefano Manzoni (anche lui della Lega) e Massimiliano Balconi (lista X Brugherio). “Saremo al fianco dei commercianti in ogni loro richiesta di risarcimento”, hanno concluso.