Pranzo elettorale della Lega con la Pro loco il presidente Cesare Ghezzi replica alle polemiche. A Cologno Monzese aveva fatto molto discutere il pranzo al ristorante che apriva la campagna elettorale dell’esponente del Carroccio Riccardo Pase.   Vi avevano preso parte infatti, anche molti aderenti all’associazione di promozione del territorio.

Pranzo elettorale

Dopo il polverone sollevato dal capogruppo del Pd, nonché socio fondatore della Pro Loco, Giovanni Cocciro, è arrivata oggi la risposta di Cesare Ghezzi, presidente del sodalizio. “Il mio intervento, così come quello di alcuni membri del Consiglio direttivo è avvenuto meramente a titolo personale”, ha spiegato in una lettera.

Nessuna pubblicità

“L’evento infatti, non è stato pubblicizzato, né promosso dai membri dell’associazione – ha continuato -. Le immagini reperite da Cocciro sono apparse sui profili personali facebook e nessuna è apparsa sul sito della Pro Loco o quello dedicato alle sue iniziative”.

Libertà di pensiero

Ghezzi nella missiva ha poi ribadito a Cocciro che ogni cittadino gode del diritto di riunirsi ed esprimere liberamente il proprio pensiero. Anche di natura politica, senza limitazione alcuna o pregiudizio. Inoltre, ha confermato il carattere apolitico della Pro Loco, come da Statuto. E ha respinto ogni accusa rivolta al Consiglio direttivo di avere dato un indirizzo politicamente orientato alla gestione del gruppo.

Leggi anche:  Dopo i fatti di Pioltello Ricchiuti incassa la solidarietà di Piero Grasso