Sinistra per Cassano ha messo in croce sindaco e Giunta.

Sinistra contro gli alleati

Una maggioranza sempre più divisa, che si sta dirigendo verso una frattura difficilmente ricomponibile. Si è avuta l’ennesima dimostrazione al Consiglio di mercoledì sera durante il quale il capogruppo di Sinistra per Cassano Giacomo Forcella ha criticato alcune scelte dell’Amministrazione e bacchettato il sindaco su diversi argomenti, tanto che alla fine quest’ultimo ha sbottato: “Inaccettabile!”.

Critiche a pioggia

All’ordine del giorno della seduta c’erano le approvazioni di Dup (Documento unico di programmazione) e del bilancio di previsione triennale 2018-2020. “Stiamo riuscendo a raggiungere i nostri obiettivi o no? – ha detto Forcella – Sarebbe stato interessante avere la relazione di ogni assessore altrimenti c’è solo una discussione astratta. Per sapere cosa succede ci vogliono e le interpellanze, manca la comunicazione interna ed esterna. Almeno sugli argomenti importanti si dovrebbe relazionare l’assise in apertura di Consiglio per spiegare come vanno le cose”.

Contestazioni a raffica

Il capogruppo di Sinistra è poi entrato nel merito del documento. “Dobbiamo stare attenti, abbiamo una politica di bilancio che peserà sulle spese correnti – ha sottolineato – Abbiamo spostato mezzo Comune allo Spazio città senza però programmare l’utilizzo degli spazi vuoti. L’auditorium ci è costato quattro milioni, si deve trovare un equilibrio tra costi e qualità: con una visione minimalistica del nostro Comune non andiamo da nessuna parte. In merito alla cava di prestito, non possiamo portare a casa sempre debiti: abbiamo un buco e si deve trovare un sistema che abbia un sostentamento economico, così come va affinato il ragionamento su quella di Groppello, di cui non si sa nulla”.