Elezioni comunali: Il Pd ha una nuova segreteria che favorisce Siria Trezzi

Siria Trezzi sindaco

Eureka. Dopo una faida internata durata un mese per il candidato alle elezioni comunali, il Pd ha ricompattato le fazioni e ha confermato la candidatura del sindaco uscente Siria Trezzi. La decisione è stata presa durante la Direzione Cittadina del PD di Cinisello Balsamo lo scorso 14 dicembre, alla presenza del coordinatore della Segreteria metropolitana, Paolo Razzano, ha confermato l’attuale Sindaca Siria Trezzi come candidata del Partito Democratico alle elezioni comunali 2018 di Cinisello Balsamo. Niente più primarie.
“L’attuale sindaco Trezzi ha lavorato molto bene, è un donna energica e determinata, e in questi primi anni da Sindaco è riuscita a mettere in porto molti progetti, alcuni di questi estremamente strategici” – ha dichiarato il neo segretario cittadino Bruno Bobbi.

“La riconferma della sindaca Siria Trezzi – ha detto  il segretario metropolitano Pietro Bussolati – arriva al termine di un percorso approfondito e di una discussione che ha coinvolto il partito e la coalizione. A Siria, -amministratrice competente e in questi anni sensibile ai bisogni dei cinisellesi, va il mio sincero in bocca al lupo per questa nuova sfida”.

Leggi anche:  Cade dal cavalcavia e viene investito: ancora grave giovane lecchese

La nuova segreteria del Pd

Il nuovo equilibrio all’interno del Pd cinisellese è stato trovato anche grazie al nuovo assetto della segreteria cittadina.  Via Luigi Marsiglia alla guida, è arrivato Bruno Bobbi. Le altre nomine: Elena Beretta, Alessio Tossuti, Lucia Gullá, Vittorio Camagni e Luca Biagio Marsiglia. Questi i nuovi nomi che si aggiungono ai membri di diritto, il capogruppo in Consiglio Comunale Natascia Magnani, i segretari di circolo, Lia Modica e Punturiere Giuseppe, e al Presidente della Direzione Damiano Russomando. Come tesoriere, invitato dalla Segreteria, Guido Biassoni. Inoltre, sarà indicato un rappresentante dei giovani del PD.

“Ho scelto di avere al mio fianco persone nuove, molti di loro sono giovani. La mia sarà una Segreteria del fare che, tra i tanti obiettivi, punterà al rafforzamento dell’ascolto e del dialogo con i cittadini per raccogliere meglio le loro istanze e dare loro così risposte sempre più strutturate e forti” – ha aggiunto Bruno Bobbi.