Il vicesindaco Ivan Maria Giuliani si è rivolto al Provinciale della Lega.

Vicesindaco defenestrato

Davide contro Golia, il vicesindaco Ivan Maria Giuliani contro la “sua” Amministrazione. All’ex segretario della Lega è stato chiesto di lasciare l’incarico di braccio destro del primo cittadino Andrea Fumagalli a favore di Carlo Maderna. Ma Giuliani non intende farsi da parte: “Se vorrà sarà il sindaco a togliermi la delega”», ha detto.

Equilibri contestati

Giuliani non intende fare un passo indietro. “Sono contrario a ciò che mi hanno chiesto di fare – ha proseguito – Affermano che manca l’equilibrio perché sindaco e vice sono entrambi della Lega ma non è così, anzi. I numeri sono a nostro sfavore dato che siamo in quattro (oltre a loro fanno parte del Carroccio l’attuale segretario Luca Rosada ed Emma Valtorta, ndr) e quelli di RinnoviAmo Inzago in otto”.
L’inzaghese è da solo. “Mi sono rivolto alla sezione provinciale del Carroccio e sono in attesa di una risposta – ha spiegato – Il discorso degli equilibri mi sembra solo una scusa. In campagna elettorale il sindaco era esponente della lista civica RinnoviAmo Inzago e io della Lega Nord, le due realtà che si sono unite per dar vita alla coalizione Noi per Inzago che ha vinto le elezioni. Gli accordi erano che lui avrebbe ricoperto il ruolo di primo cittadino e io quello di vice. Poi Andrea è entrato a far parte del Carroccio. Non vedo perché debba pagare io una sua scelta”.
Tutte le dichiarazioni sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 12 maggio.
TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.