Ilaria Verderio, ventenne di Trezzano Rosa, promessa dell’atletica leggera, ha conquistato la medaglia di bronzo ai Campionati italiani indoor nella gara dei 400 metri ostacoli per la categoria Under 23.

Ilaria Verderio con la maglia delle Fiamme gialle ad Ancona

La prima gara si è tenuta domenica sulla pista di atletica di Ancona e ha visto la trezzanese qualificarsi agevolmente nella sua batteria alla finale. “Lo scorso anno aveva avuto diversi problemi fisici, ma da tre mesi a questa parte sembra essere tornata quella di sempre”, ha spiegato il suo allenatore personale Paolo Prestipino. E di fatti lunedì sera, il giorno della gara, Verderio ha potuto correre al meglio delle sue forze contro atlete di altissimo livello.

Una finale coraggiosa

In finale la trezzanese aveva sicuramente un’avversaria che in questo momento è di livello superiore: Alessia Borga. Eppure, per quasi tutta la finale la trezzanese è riuscita a tenerle testa. Borga l’ha infatti staccata soltanto nel finale, tagliando il traguardo in 54”30. Al secondo posto, invece, si è piazzata una sorprendente Anna Gresta. Ha infatti rifilato quella manciata di centesimi di distacco utili a strappare il secondo gradino del podio alla trezzanese. Verderio alla fine ha chiuso terza col tempo di 55”26. “E’ stata una buona prestazione – ha ripreso Prestipino – Non è ancora nella forma ottimale, anche perché quest’anno vuole tornare a correre nella sua vera specialità, ovvero i 400 ostacoli. In ogni caso, ha saputo distinguersi in una gara, che per lei era la prima nella nuova categoria delle Under 23 e che ha visto partecipare tutte le atlete migliori d’Italia”. C’era infatti anche la cernuschese Sofia Bonicalza, giunta quinta in finale.

Leggi anche:  Calcio femminile, una melzese da scudetto

Il sogno del 2018 sono i Giochi del Mediterraneo

“Semmai riuscisse a qualficarsi Ilaria vorrebbe tanto partecipare ai Giochi del Mediterraneo, gareggiando nella disciplina dei 400 ostacoli. Speriamo che continui su questa strada”, ha concluso l’allenatore.