Arti marziali passerella lunedì sera in Consiglio comunale a Cassina de’ Pecchi per il Sant’Agata Nippon club che ad aprile ha partecipato ai Campionati italiani karate categoria Ragazzi della Fesik che si sono disputati a Montecatini (Pistoia).

Arti marziali

Una manifestazione che ha visto sfidarsi 1370 atleti individuali, 187 squadre afferenti a 102 società partecipanti. I cassinesi sono saliti per ben 23 volte sul podio e per 7 hanno conquistato il titolo nazionale.

Passerella in Consiglio

Così lunedì la seduta del parlamentino è stata anticipata da una passerella dei piccoli campioni, che hanno portato la coppa regionale (già conquistata in precedenza) e le medaglie portate in paese da Montecatini. Non è mancata una piccola dimostrazione finale.

“L’agonismo non è tutto”

“L’agonismo non è il fine della nostra attività – ha detto il responsabile della società, Fausto Cambula – Portiamo a casa volentieri coppe e medaglie, perché sono la certificazione che stiamo facendo bene. Ma il nostro obiettivo primario è la crescita sportiva e non solo dei nostri ragazzi”.

I risultati

Per rinfrescare la memoria ecco i vincitori: nella categoria Kata femminile 11/12 anni a squadre oro a Lara Matrone, Giulia Dudau e Matilde Pasin. Nella sezione maschile affermazione per Marco Brambilla, Fabio Ranzenigo e Davide Scaccabarozzi.

Leggi anche:  Il giavellotto di una melzese vola e conquista il terzo posto ai Campionati italiani

Altri ori

A livello individuale Matilde Pasin inoltre, si è laureata campionessa italiana nella categoria kata femminile 6/8 anni e nel combattimento (stessa fascia d’età). Affermazioni poi di Ranzenigo nel kata maschile 11/12 anni, di Scaccabarozzi, nel combattimento maschile (stessa fascia d’età) e di Enis Cambula nel combattimento maschile 13/14 anni.

Argenti

Ci sono poi due medaglie d’argento: quelle ottenute da Giulia Dudau nel kata e nel combattimento femminile 11/12 anni.

I bronzi

Concludono il bottino dei cassinesi sei terzi posti: quello di Marco Brambilla nel kata maschile 9/10 anni; il bronzo di Alice Mellace, Giulia Dudau e Lara Matrone nel combattimento femminile a squadre 11/12; quelli individuali nel combattimento maschile di Leonardo Giordano (6/8 anni), Marco Brambilla (9/10), e Riccardo Giordano (11/12) e quello nel combattimento femminile di Elisa Brambilla (13/14 anni).