Sabato pomeriggio il Geas Basket può conquistare la promozione in serie A1.

Lontano da casa…

Le ragazze sestesi sono attese a Selargius, in Sardegna, per la penultima giornata del campionato di A2. La squadra allenata di Cinzia Zanotti ci arriva da capolista solitaria, con quattro punti di vantaggio sulle inseguitrici di Costa Masnaga. I conti sono quindi presto fatti: in caso di successo il Geas non sarà più raggiungibile dalle lecchesi e sarà matematicamente primo. Oltre che promosso nel massimo campionato nazionale.

Spumante in ghiaccio

Selargius sulla carta non pare avversario irresistibile. Le sarde hanno vinto una sola volta nelle ultime 15 partite giocate e dal punto di vista delle potenzialità non sembrano essere a livello del Geas Basket. All’andata le sestesi vinsero peraltro  di 38 punti e nelle ultime uscite Arturi e compagni hanno dato l’impressione di essere tornate sui loro livelli migliori.

Parla Zanotti

Così l’allenatrice sestese alla vigilia della trasferta: “L’insieme di casi possibili da noi auspicato si è verificato: è la nostra grande occasione, non dobbiamo assolutamente sottovalutare la gara che ci offre l’opportunità di salire in A1 con una giornata d’anticipo. Selargius è sotto, noi siamo in cima, ma questi discorsi contano poco o nulla in scontri come questo. È una partita non scontata: la possibilità di fare bene e di ottenere il risultato è solamente in mano nostra”.

Leggi anche:  Basket femminile playout Carosello a valanga travolge Alghero

Su SestoWeek in edicola da oggi, sabato 21 aprile, ampio spazio dedicato al Geas e alla marcia di avvicinamento alla partita di Selargius.