Contraccettivi gratis per i giovani lombardi: l’impegno della Regione per gli under 24.

Contraccettivi gratis

La Regione Lombardia ha assunto un impegno importante: contraccezione gratuita per ragazzi e ragazze fino a 24 anni nei consultori pubblici e privati. La prima firmataria dell’impegno è stata la consigliera regionale del Pd Paola Bocci. Questa iniziativa mira a sostenere la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili nonché ad evitare gravidanze indesiderate.

Valorizzare la rete dei consultori

La direzione giusta, secondo Regione Lombardia, è quella di implementare e valorizzare la rete di consultori pubblici, permettendo ai giovani sotto i 24 anni di ottenere gratuitamente sia la consulenza del medico o dell’ostetrica, sia il metodo contraccettivo più idoneo.

Mantenere alta la guardia

E’ importante mantenere alta la guardia quando si tratta di malattie sessualmente trasmissibili. Complessivamente in Italia le persone che vivono con l’Hiv sono circa 130mila, si tratta dell’ultimo dato aggiornato nel 2016. Ma la parte più preoccupante riguarda circa 15mila persone che non hanno ricevuto una diagnosi, sono quindi inconsapevoli del proprio stato di salute nonché potenzialmente contagiose.

Leggi anche:  Una passeggiata dalla Terra alla Luna

Ma attenzione a quello che usate…

Intanto in Italia è scattato nelle ultime ore anche il richiamo sui preservativi Durex, con due modelli che sono a rischio rottura prima della data di scadenza. Bennet, azienda operante nel mercato degli ipermercati e dei centri commerciali, ha diffuso il richiamo, riguardante alcune confezioni da 6.

Nello specifico si tratta dei Durex Real Feel, numero di lotto 1000417778 con scadenza dicembre 2020. Il ritiro dalla vendita è scattato dopo alcuni test che hanno dimostrato come quei preservativi siano a rischio rottura. Chi avesse acquistato una confezione di questo prodotto in questo negozio, è pregato di restituirlo ed otterrà un rimborso. Tutti gli altri lotti di profilattici Durex Real Feel rispettano i consueti standard di qualità e non sono interessati da questo richiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *