Lanterne di pace per salutare il nuovo anno alla Rocchetta

Accogliere, proteggere, promuore, intergrare

Questi quattro verbi sono i pilastri della Pace secondo le parole del Santo Padre. Nel messaggio del primo giorno dell’anno nuovo papa Francesco ha voluto ricordare l’importanza di una pace che spesso nel mondo di oggi è assente o malata.

Il messaggio

Il primo giorno dell’anno è infatti la giornata Mondiale della Pace, indetta 51 anni fa da Papa Paolo VI. In questo giorno si vuole ricordare il valore e il coraggio di tutte quelle persone che da sole o unite in tante organizzazioni sparse nel mondo, si spendono per la pace quotidiana, per il benessere della gente comune.

Laterne di pace come messaggio

Pregare e pensare alla Pace non è cosa solo per i grandi governanti, ma deve cominciare nel cuore di ciascuno. Da qui l’idea di un momento di augurio e di riflessione al Santuario della Madonna della Rocchetta di Porto D’Adda. La chiesetta che si trova al confine del territorio di Paderno d’Adda. Fiorenzo Mandelli assieme con un gruppo di amici, Luigi Gasparini e Giovanni Gargantini che hanno voluto esserci, hanno pensato di organizzare un lancio di “lanterne dei desideri” colorate e che prendono il volo dopo che ciascuno ha espresso un augurio personale per l’anno che inizia.

Leggi anche:  Malore in strada, anziano soccorso in codice rosso

Il volo nella splendida cornice dell’Adda

Così dal Santuario davanti alla Madonna, nel primo giorno di questo 2018, in cui si festeggia anche Maria Madre di Dio, che ha messo al mondo Gesù, l’augurio comune che vuole essere diffuso e condiviso è lo stesso che ha espresso Papa Francesco. Un pensiero forte e personale perché la Pace nel mondo sia una realtà concreta e quotidiana. Allora che l’anno 2018 possa rendere ciascuno capace di “Accogliere, Proteggere, Promuovere, e Integrare” senza dimenticarsi che proprio Gesù disse “Beati i costruttori di Pace perché saranno chiamati Figli di Dio”.