«Molte volte i cittadini e le famiglie non si rendono conto di quanto ricevono dal Comune senza nemmeno saperlo».

Notevoli risparmi per le famiglie

L’assessore Savina Ferrari ha voluto evidenziare le cifre che dal  Comune sono destinate “silenziosamente” ad alcuni servizi. Senza che i cittadini neanche se ne accorgano. L’occasione di mettere sotto la lente d’ingrandimento alcune risorse, è arrivata nell’ambito della stesura del Piano di diritto allo studio. Con l’Amministrazione che stanzia circa 700mila euro di cui 450mila a totale carico del Comune.

Costi aumentati ma non per le famiglie

«I costi di alcuni servizi sono aumentati e il Comune ha contribuito per evitare di pesare ulteriormente sulle famiglie – ha osservato Ferrari – Penso a esempio al servizio di trasporto scolastico che è coperto, al 70 per cento, dal Comune, o al sostegno alla scuola materna paritaria di Brembate pari a 120mila euro all’anno».

Contributi positivi per le tasche dei brembatesi

I contributi comunali che  vanno a incidere positivamente sulle tasche dei brembatesi non sono di poco conto.
Secondo l’Amministrazione, infatti, gli utenti risparmiano 450 euro ognuno sul trasporto scolastico, 100 euro sulla refezione scolastica, 805 euro per la scuola materna paritaria e ben 2mila euro sull’asilo nido.

Leggi anche:  Da Cassina e Bussero un secco "no" al trituratore di Cernusco

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 28 ottobre