App per comunicare con Dio. E’ l’innovazione attuata dalla chiesa principale di Gorgonzola per consentire ai fedeli di seguire le funzioni.

App per comunicare con Dio

Utilizzare la tecnologia per mantenere i fedeli vicino al Signore. E’ la tecnica usata anche dalla parrocchia dei Santi Protaso e Gervaso di Gorgonzola che da dicembre ha attivato un’apposita app che consente di seguire le funzioni attraverso il cellulare. Comunicare con il Signore attraverso il telefonino si può e l’intenzione è di estendere il servizio anche all’altra parrocchia cittadina, la San Carlo. E’ stato il parroco don Paolo Zago a volere questa innovazione per fornire un supporto a chi ha difficoltà a recarsi in chiesa e cercare di avvicinare i giovani.

I fedeli approvano

I fedeli hanno accolto con piacere questa novità, pensando soprattutto a malati e anziani che non possono uscire o anche a impedimenti momentanei quali la frattura di un arto. Ma c’è anche chi ha sottolineato come la comodità possa diventare una scusa per non farsi più vedere in chiesa, facendo venire meno il faccia a faccia e la conseguente comunicazione. Nel 2008 la comunità pastorale Madonna dell’aiuto, che era già all’epoca all’avanguardia in questo senso, aveva attivato “Radio Nostra” e sono ormai trecento i gorgonzolesi che hanno in casa un apparecchio. Ora la svolta con una app dedicata.

Leggi anche:  Incidenti in calo a Gorgonzola

Tutti i dettagli, l’intervista al parroco e a fedeli di diverse età sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 11 gennaio 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.