Bambini al freddo per un paio di giorni alla Materna di via Boves a Melzo. Un guasto nell’impianto termico che ha mandato su tutte le furie l’assessore. Non per il problema, ma per la mala gestione dello stesso.

Bambini al freddo e assessore infuriato

Dallo scorso giovedì sino a lunedì, bambini e personale dell’infanzia di via Boves sono rimasti al freddo. Temperature di poco sopra ai 17 gradi e solo metà delle aule utilizzabili per colpa di un guasto alle tubature. Un problema difficile da riscontrare e che ha chiesto più tempo del previsto agli incaricati della manutenzione. Alla fine, lunedì mattina, la temperatura è tornata alla normalità. Ma chi non è riuscito a “sbollire la rabbia” è stato l’assessore all’Edilizia scolastica Franco Guzzetti.

“Gli uffici comunali non hanno lavorato bene”

Franco Guzzetti MelzoNel corso del Consiglio comunale di lunedì Guzzetti è tornato sulla questione scuola materna. Nel rispondere alle domande della minoranza non ha risparmiato critiche ai dipendenti degli uffici comunali. “non mi è piaciuta la scelta dei dipendenti di non lavorare sabato e domenica – ha commentato – In condizioni di emergenza come questa è richiesto uno sforzo in più. Ritengo che non abbiano lavorato bene”.

Leggi anche:  Furti in casa, l'allarme della Regione

Parole come lame

Così oltre alle polemiche politiche, si aggiungono quelle con i dipendenti. Il principio per cui “i panni sporchi  si lavano in famiglia”  è stato trascurato ed è chiaro che ci sia tensione tra Amministrazione e parte del personale.

L’ARTICOLO COMPLETO LO POTETE TROVARE SUL GIORNALE IN EDICOLA E ONLINE A PARTIRE DA SABATO 3 FEBBRAIO.