Biglietto unico al via dal 15 luglio 2019.

Biglietto unico, la parola a Fabio Pizzul

“Ci siamo! – esordisce Fabio Pizzul, capogruppo del Pd in Consiglio regionale -. Dal 15 luglio entra in vigore il nuovo Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (STIBM) in sostituzione del Sistema Integrato Tariffario dell’Area Milanese (SITAM). Il cosiddetto Biglietto Unico esso si estende a tutti i comuni che fanno parte della Città metropolitana di Milano e della Provincia di Monza e Brianza”.
Con i nuovi titoli di viaggio sarà possibile viaggiare sulle linee della metropolitana e di superficie di ATM, urbane ed extraurbane, e sulle linee di trasporto pubblico extraurbane dei diversi gestori attivi sul territorio.
Si potrà utilizzare fin da subito il biglietto unico anche su Trenord, anche se rimarranno, per il momento, i biglietti solo ferroviari.

“Il nuovo sistema garantirà un risparmio per la quasi totalità dei comuni”

“Il nuovo sistema tariffario garantirà, da e per Milano, un risparmio per la quasi totalità dei comuni dell’area della Città Metropolitana e della Provincia di Monza e Brianza – prosegue Pizzul –  Tra le poche eccezioni, il comune di Milano che vedrà aumentare il biglietto urbano da 1,50 a 2 euro con agevolazioni aggiuntive come l’allargamento dell’area urbana stessa e la possibilità di utilizzare il biglietto per più viaggi in metropolitana durante i 90′ della sua validità”.

Leggi anche:  Da Cassina e Bussero un secco "no" al trituratore di Cernusco

Tutte le informazioni sul sito dedicato

Per conoscere le nuove zone tariffarie e tutte le agevolazioni previste, visitate il sito https://nuovosistematariffario.atm.it/

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE