Capannoni a Pozzuolo. Il vicesindaco Giampaolo Olivari smorza le polemiche: “Si tratta di diritti acquisiti fin dagli anni ’90”.

Capannoni a Pozzuolo

“I nuovi capannoni? Sono stati realizzati in base a un Piano regolatore redatto negli anni ’90”. Ha smorzato le polemiche il vicesindaco Giampaolo Olivari dopo che erano state sollevate per l’abbattimento di diversi alberi per far spazio alle nuove costruzioni. A preoccupare è stato soprattutto il venir meno di un habitat frequentato da diversi specie animali come volatili e conigli selvatici. “E’ stato fatto tutto in base alle regole – ha osservato Olivari – Si tratta di diritti acquisiti da anni con i proprietari che hanno deciso di edificare oggi. Vigileremo e gli alberi abbattuti saranno compensati da adeguate piantumazioni”. Il vicesindaco, che è pure assessore ai Lavori pubblici, ha aggiunto: “Dispiace per il taglio degli alberi, anche se le polemiche sui social lasciano il tempo che trovano. Vigileremo che tutto venga fatto conformemente a quanto previsto dalle norme comunali e di Città metropolitana”.

Leggi anche:  Vincono i pendolari, il bus K521 torna sulla Teem

Tutti i dettagli sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e online da sabato 10 agosto 2019

LEGGI ANCHE

Ciclabile Bellinzago-Pozzuolo, nuovo contrattempo | I ciclisti devono aspettare ancora

Incontri del “terzo tipo” fra Cassano e Pozzuolo

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE