E’ nata l’8 settembre 1919, Maria Marchini domenica ha spento cento candeline. A festeggiarla gli amici, i parenti, la comunità della parrocchia delle Stelle e il sindaco.

Cento candeline da invidia

Lucida, attiva, “ma con un ginocchio bionico dopo che mi hanno investita”, nonna Maria è una donna da invidiare. Perché nonostante i cento anni appena compiuti… ne dimostra 20 in meno. “Ho avuto una vita difficile e ho sempre lavorato”, questi i segreti di longevità della melzese d’adozione.

Festa con la parrocchia

Domenica la comunità delle Stelle ha voluto celebrare con lei questo importante traguardo. Così, alla presenza del figlio Giuliano e dei parenti, si sono recati nella sua abitazione per portare gli auguri. Presenti il prete don Venant, le suore e i membri della comunità. A festeggiare nonna Maria anche il sindaco Antonio Fusè.

Una donna sorprendente

Nonostante i cento anni, Maria ancora cucina, si dedica alle sue piante, si dà da fare con l’uncinetto e… mette in fuga i ladri. Con  un metodo antifurto davvero ingegnoso, infatti, è riuscita a sventare truffe e rapine.

Il servizio completo lo trovate sul giornale in edicola e nella versione online a partire da sabato 14 settembre. 

Leggi anche:  Ritirate merendine al cacao senza glutine

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.