Dove una volta c’era la discarica, ci saranno cento nuove piante. Succede a Rodano, dove sono partiti i lavori del progetto Di.Fo.In.Fo.

Al posto dell’ex discarica, cento piante

Avviati nei giorni scorsi i lavori di riqualificazione di due importanti fontanili sul territorio. L’intervento è reso possibile grazie ad un finanziamento di 70.000 euro a fondo perduto, ottenuto tramite adesione ad un bando di Fondazione Cariplo. Il progetto denominato “Di.Fo.In.Fo. (connessione ecologica Di Fontanile In Fontanile nell’est milanese)” è stato predisposto da un gruppo di attori tra cui Consorzio Villoresi, il Comune di Rodano, il CNR, L’Università degli Studi di Milano, Legambiente Lombardia, il Comune di Vignate, il Comune di Liscate e il Comune di Pantigliate.

L’intervento rodanese

Il Comune di Rodano, grazie a questo finanziamento potrà effettuare i lavori di pulizia e recupero funzionale e ambientale di due importanti fontanili: quello di via Turati denominato Roadello, situato all’interno del parco Morettoni, e il fontanile adiacente la Strada Provinciale 182, all’altezza del campo da calcio, denominato Roverbella.

Leggi anche:  Biometano a Masate, fumata grigia per il secondo impianto

Grazie agli interventi previsti, verrà riattivata la funzionalità originaria dei fontanili, permettendo all’acqua presente dal sottosuolo di sgorgare liberamente e continuamente, eliminando l’effetto stagno, presente oggi in particolar modo, nel bacino situato all’interno del parco Morettoni, o le asciutte frequenti nel fontanile Roverbella.

Le opere previste

Tra le opere previste, oltre al recupero funzionale delle teste di fonte e pulizia generale delle aree adiacenti dalle infestanti, con abbattimento delle piante morte, verranno effettuati lavori di rimodellazione e profilatura delle sponde, nuove piantumazione per complessive 200 piante, di cui un centinaio al posto della vecchia discarica comunale bonificata nel 2017, installazione di arredo urbano: nuove panchine, cestini, staccionate in legno e cartellonistica informativa dedicata.

I lavori si concluderanno presumibilmente entro la metà di aprile.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI