Centroparco di Segrate, doppia manifestazione per chiedere di rivedere i progetti edificatori riducendo o spostando le volumetrie.

Centroparco di Segrate, due manifestazioni

Doppia manifestazione oggi, domenica 1 settembre 2019, al Centroparco di Segrate per chiedere di rivedere i progetti edificatori riducendo o spostando le volumetrie. In mattinata si è tenuto un gazebo informativo mentre nel pomeriggio c’è stata una camminata ecologica.

Raccolta di firme

Sono state raccolte oltre un centinaio di firme e l’obiettivo degli organizzatori, quattro cittadini di Segrate, è arrivare a trecento per protocollare la petizione in Comune e chiedere una variante in salvaguardia dei piani attuativi da far adottare poi in Consiglio comunale.

Soddisfatti gli organizzatori

“Per noi è stato un buon risultato perché abbiamo avuto la prova di quanti concittadini tengono a salvaguardare l’area verde”, hanno detto gli organizzatori. Presente anche il sindaco Paolo Micheli. “Dieci anni fa eravamo gli unici ad avere questa sensibilità ecologica, fa piacere che ora altri si facciano sentire, anche se in ritardo – ha commentato – Nelle prossime settimane discuteremo in Giunta delle possibili azioni da intraprendere. Ricordo però che gli operatori hanno dei diritti su quelle aree e che la precedente Amministrazione ha incassato milioni di euro di oneri di urbanizzazione che non possiamo restituire”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.