Chiesa al freddo, tre musulmani salvano il battesimo. E’ successo a Segrate, nella piccola chiesetta di via Trento.

Chiesa al freddo, tre musulmani salvano il battesimo

Protagonisti della vicenda tre operai marocchini della Multiservizi comunale, di religione musulmana. La caldaia dell’edificio sacro è andata improvvisamente in blocco, e il battesimo programmato era a rischio. L’Amministrazione ha dunque chiamato la cooperativa, che ha mandato sul posto i tre con un cannone a gasolio per l’emissione di aria calda.

L’imprevisto e la colletta

L’odore prodotto dal macchinario, però, era molto fastidioso, tanto da rendere difficile lo svolgimento della cerimonia. E così i tre non ci hanno pensato un attimo: hanno fatto una colletta e acquistato una stufa per fare in modo che il battesimo potesse essere celebrato.

“Un bellissimo regalo”

Il commento del sindaco Paolo Micheli

 È un bellissimo apologo di Natale. Ed è particolarmente significativo che arrivi oggi, nel giorno di Sant’Ambrogio. “Chi è caro a Dio non è spietato, ma mite”: con queste parole Sant’Ambrogio elogiava mitezza, una virtù etica in cui non siamo abituati a credere. È difficile avere un comportamento caratterizzato da gentilezza e pacatezza nei confronti di tutti.Ma possiamo provarci, almeno a Natale.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI