Nella sede per eccellenza delle istituzioni cittadine, il Consiglio comunale, l’Amministrazione ha consegnato ai giovani melzesi la Costituzione.

Consegnata la Costituzione ai giovani melzesi

Ieri sera, lunedì 10 giugno, in Consiglio comunale il sindaco Antonio Fusè e il presidente Giacomo Tusi, alla presenza dei consiglieri di minoranza e di maggioranza, hanno consegnato la  Carta su cui si fonda la nostra Costituzione ai 18enne della città. Coinvolti, infatti, i ragazzi e le ragazze nate tra il 2000 e il 2001.

I nomi dei diciottenni

A ritirare la costituzione sono stati: Fabio Andreoni, Andrea Arpini, Gaia Baggio, Erica Barbieri,Aurora Valentina Barone, Nabil Belharfi, Michele Boria, Alexandru Iulian Chitimus, Martino d’Adda, Marc Forloni, Silvia Gardini, Francesca Grandolfo, Anna Lo Dato, Claudia Nolli, Silvia Passero, Lorenzo Pavesi, Marco Petracco, Valter Prifti, Eric Ramunno, Amara Tounkara, Federico Luppino, Giulia Rosa, Sekov Tounkara, Abdus Kamara, Andrea Dossi,Andrea Vitari, Lorenzo Ghiotti, Valeria Mascherpa e Sebastiano Finardi.

La lettera di un ragazzo come loro

Nel corso della cerimonia il presidente del Consiglio si è rivolto ai ragazzi invitandoli a riflettere sul modo in cui si vive all’interno della città e della nazione, alle responsabilità che in veste di cittadini anche i giovani sono tenuti a considerare. Infine ha voluto anche leggere la lettera che Alessandro Lo Duca ha inviato alla Gazzetta della Martesana dopo l’incidente che lo aveva costretto al coma per diversi mesi. “Facciamo tesoro delle parole che ascoltiamo e degli insegnamenti, a voi tocca costruire il futuro della nostra città”, ha concluso Tusi.

Leggi anche:  Rapace ferito, salvato dal Comitato tutela ambiente di Fara

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.