Saranno a Sanremo per presentare il loro progetto di musica nel tempio della canzone italiana. Grande risultato per l’associazione “Officine buone”.

A Sanremo con Special Stage

L’invito è arrivato, i biglietti sono pronti, l’entusiasmo è grande. Perché con il progetto Special Stage hanno messo la musica al primo posto, ma con un intento diverso: fare del bene a chi soffre. il “talent buono”, è stato definito, l’unico format in cui i musicisti si esibiscono all’interno di ospedali e strutture sanitarie per una giuria formata da malati, parenti e operatori. Un esempio di volontariato che ha conquistato il gotha della musica italiana.

Un orgoglio pioltellese

Nella città dei fiori andrà anche un pizzico di Pioltello visto che l’associazione qui ha mosso i primi passi. Grazie alla lungimiranza e alla ferrea volontà del presidente Ugo Vivone che non ha mai smesso di credere nel progetto e nel valore del volontariato. Tanto da ottenere una menzione di merito conferitagli dalla Città di Pioltello.

Leggi anche:  Vittime innocenti della mafia, commemorazione a Bussero

La notizia completa la trovate sul giornale in edicola e nella versione online per Pc, Smartphone e tablet. 

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.