Dipendenza gioco d’azzardo | Parte in questi giorni la programmazione in diretta su MWRADIO.ITweb radio monzese realizzata da un gruppo di giovani, dove si parlerà di gioco d’azzardo patologico a Monza.

Dipendenza gioco d’azzardo

L’iniziativa si colloca all’interno delle azioni di sensibilizzazione previste nel primo bando regionale vinto dal Comune di Monza Attenti al GAP, al quale partecipano anche ATS Monza e Brianza, i Comuni di Brugherio e Villasanta, il Consorzio Exit e Spaziogiovani.

Le dirette dai locali No Slot

La programmazione radio – che prevederà anche la partecipazione degli Assessori Massimiliano Longo alle Attività Produttive e Federico Arena alla Sicurezza, oltre ad esperti psicologi, Federazione Italiana Tabaccai e ASST di Monza – dedicherà programmi in diretta anche dai locali NO-SLOT della città per valorizzare le scelte etiche dei singoli esercenti. Presso i locali saranno allestite, dunque, postazioni radiofoniche itineranti che coinvolgeranno la clientela attraverso quiz, animazione e musica. Il 16 marzo tocca a Libra, il 23 marzo al Mulino, il 6 aprile al Turnèè, il 20 aprile al Woody Rock Bistrot, il 4 maggio a The Flat, il 18 maggio al Carrobiolo e l’8 giugno allo Shape.

Comprendere il fenomeno della ludopatia a partire dalle categorie più fragili, come giovani e anziani, è il primo passo per impostare politiche efficaci per evitare che il gioco diventi una malattia – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alle Attività Produttive Massimiliano Longo – Il monitoraggio in corso ci consentirà di effettuare interventi più mirati e una sensibilizzazione più consapevole di quanti sono esposti a questo rischio”.

Il progetto Selfie nelle scuole

Tra le azioni anche il coinvolgimento diretto di quattro scuole medie della città per il progetto SELFIE, con la somministrazione di un questionario tra i ragazzi: hanno aderito le scuole Ardigò, Bellani, E. Sala, A. B. Sabin.

Leggi anche:  Il segretario comunale lascia l'Unione Basiano-Masate

I controlli in città

Intanto la Polizia Municipale, nell’ambito delle attività di controllo previste dal bando regionale, ha effettuato 43 ispezioni e controllato 135 macchine SLOT15 le sanzioni contestate di 1000 euro ciascuna. I proventi saranno destinati ai progetti di recupero per i malati di GAP.

Completano il progetto Attenti al Gap le attività di comunicazione e sensibilizzazione, ma anche quelle mirate all’ascolto e orientamento grazie al coinvolgimento di ASST e di ATS, che mettono a disposizione dei centri NOA e SerT spazi e momenti dedicati all’attività di ascolto e counselling per le persone interessate alla problematica, oltre a garantire la presa in carica e cura delle persone affette da ludopatia.