La cagnolina Leia cerca casa. Tra le associazioni che hanno partecipato alla manifestazione canina di Pandino nel weekend, ce n’è una che combatte una vera e propria battaglia di civiltà, «Corazón de galgo».

La cagnolina Leia è sfuggita alla morte

Cagnolina Leia«La nostra associazione ha sede a Fara Gera d’Adda, nel bergamasco – ha spiegato la presidente di Corazón de galgo Raffaella Ragnetti – lavoriamo sul territorio spagnolo dal 2016 perché ho deciso di salvare i levrieri spagnoli galgo e con loro i podenco andalusi, usati nella caccia alla lepre. Leia è una dei podenco, più piccoli dei primi, servono a stanare le lepri tra i cespugli, poi i levrieri andranno a prenderle e le porteranno al padrone senza ucciderle. E’ stata salvata da morte certa e ora cerca una famiglia in Italia, è dolcissima e aspetta qualcuno che la prenda con sé».

Cani impiccati

I galgo dopo due anni sono considerati vecchi e vengono impiccati perché secondo gli allevatori non valgono una pallottola… I miglori in alto per morire prima, un premio. I peggiori in basso, con le zampe posteriori che poggiano a terra finché poi, sfiniti, lasciandosi andare si strozzano. Tutti i cani di queste due razze vivono una vita di torture e privazioni.Cagnolina Lia

Leggi anche:  Bufera, a Fara d'Adda un albero si è schiantato sulla Sp 184 bis FOTO

Leggi di più su Cremascoweek venerdì in edicola.

TORNA ALLA HOME