Ex sito Nokia di Cassina de’ Pecchi al centro della serata pubblica organizzata dall’Amministrazione per ieri sera, martedì.

Area Nokia scintille in commissione Urbanistica

Ex sito Nokia

Una vera folla che la sala consiliare non è riuscita a contenere ha preso parte all’incontro. Molti si sono accalcati nel corridoio, cercando di ascoltare quanto veniva riferito.

Modalità “interattiva”

L’Amministrazione ha così chiamato una società specializzata per la conduzione dei lavori. Lo scopo era meglio gestire il flusso di interventi. All’inizio è stato illustrato il progetto. I tecnici hanno spiegato come sarà riconvertito il sito produttivo di via Roma e come saranno utilizzati gli oneri di urbanizzazione (e le opere a scomputo).

Il centro cittadino

Principalmente sarà riqualificato il centro cittadino. Il Municipio ingloberà la ex scuola elementare di via Roma abbandonata con annessa palestra. Sarà creata una posta ciclabile dalla stessa via Roma fino alla stazione della metropolitana. Passerà all’interno del parco di via Volta e non toglierà posti auto.

Nel sito

All’interno dell’area Nokia invece, sorgeranno due supermercati (uno per la rivendita dei prodotti locali). Ci sarà un ristorante per l’inserimento dei soggetti con autismo, nell’ambito del progetto Pizzaut. Sarà edificata una casa della salute con gli ambulatori dei medici di base.

Leggi anche:  Prima pietra per PizzAut il ristorante che produce inclusione

Il produttivo

Il capannone dedicato al produttivo ospiterà invece un’attività di logistica: ricevimento e consegna di pacchi, in particolare inerenti l’e-commerce.

Gli interventi

Quindi, dopo la presentazione, il pubblico è stato invitato a scrivere su post-it domande, dubbi, riflessioni e consigli. Ad alcune è stato risposto, mentre le altre saranno raccolte e scritte in un documento finale.

La contestazione

Il dibattito è stato relegato in chiusura di serata. Ma è stato come stappare una bottiglia di spumante ben agitata. Alcuni intervenuti hanno infatti contestato la destinazione degli oneri di urbanizzazione, che, a detta loro, potevano essere utilizzati diversamente. Altri hanno protestato per la mancata partecipazione: “Ci avete fatto stare qui tutta la sera, ma è già tutto deciso”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.