La famiglia Arcobaleno riconosciuta dal sindaco Mandelli.

Famiglia Arcobaleno in città

Dopo la cerimonia che si è svolta la scorsa settimana a Vimodrone, anche a Cassina de’ Pecchi è stata riconosciuta una Famiglia Arcobaleno. Ieri, mercoledì, il sindaco Massimo Mandelli ha riconosciuto la seconda mamma di un  bambino.
Anche a Cassina, quindi, per la prima volta all’anagrafe cittadina c’è il riconoscimento di una Famiglia Arcobaleno.

La felicità del sindaco

“Sono molto felice – ha dichiarato il  primo cittadino dopo la cerimonia di riconoscimento – Ho fatto questa scelta perché intendo tutelare i diritti di tutte le famiglie, di tutti i genitori e di tutte le bambine e i bambini che nascono e vivono nel nostro paese. Lo considero un passo di civiltà, un passo importante nel riconoscimento dei diritti di una famiglia. E’ il primo atto di questa Amministrazione e continuerò su questa strada per garantire alle bambine e ai bambini il diritto di avere una famiglia in cui l’unica condizione sia amore, condizione necessaria e insostituibile”.

Leggi anche:  Aria condizionata e climatizzatori: tutti i vantaggi

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA FARA’ UN ESPOSTO CONTRO IL SINDACO DI VIMODRONE

IL MINISTRO FONTANA NON VUOLE RICONOSCERE LA GENITORIALITA’

CREMA SFIDA IL MINISTRO FONTANA

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.