Chiara e Sara, di 37 e 34 anni, con i loro due figli e una terza in arrivo sono una famiglia arcobaleno. Ma quel che conta è che grazie al riconoscimento ottenuto questa mattina, giovedì, in Comune ora sono soprattutto una famiglia.

Famiglia arcobaleno

La cerimonia si è tenuta nella sala consiliare del Municipio. A ratificare l’atto era presente il sindaco, Curzio Rusnati. “Il dibattito su questi temi è acceso e complesso – ha detto – Spesso è costruito su sovrastrutture ideologiche. Io penso che tornare all’essenza della vita delle persone non possa che far bene a una politica che perde spesso di vista la realtà”.

La società è più avanti

“La società cammina molto più veloce della politica – ha continuato – Essa pratica nel quotidiano quello di cui ancora stiamo discutendo”. Una conferma di ciò arriva direttamente dalle due mamme.

“Nessun problema”

“Ci siamo conosciute nove anni fa – hanno raccontato – Allora arrivare a dove siamo oggi ci sembrava un sogno. E’ emozionante. Nella vita quotidiana però non abbiamo mai avuto alcun problema. Né a scuola, né all’ospedale. Certo il riconoscimento risolve un po’ di problemi burocratici legati alla genitorialità”.

Leggi anche:  Buona musica ma non solo al Reggae rock festival

Il racconto della giornata e l’intervista con le due donne sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web da sabato.

Leggi anche

Famiglia Arcobaleno a Cassina

Riconoscimento famiglie arcobaleno: sfida al Ministro Fontana anche dalla Lombardia

Famiglie arcobaleno, riconosciuta la prima in Martesana

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.