“Le foibe? Non è reato”. Scritta anarchica sul cancello della scuola superiore Itsos di Cernusco. E’ stata rimossa questa mattina dagli operai del Comune.

“Le foibe? Non è reato”, scritta davanti dall’Itsos

“Il compagno Tito a noi l’ha insegnato, fascista nelle foibe no! Non è reato!”. E’ la scritta comparsa ieri pomeriggio, domenica 10 febbraio 2019, nella cancellata dell’Itsos di Cernusco. Il gesto è stato condannato da diversi cittadini e dalla sezione cittadina della Lega. Questa mattina, lunedì, gli operai del comune hanno ritinteggiato il muro, coprendo le scritte, firmate con un simbolo anarchico insieme a falce e martello. Un’azione in pieno contrato con la Giornata del ricordo, in cui si omaggiato le vittime delle Foibe.

Parole rimosse e condanna dell’Amministrazione

“Questa mattina gli operai del Comune hanno coperto le scritte apparse nel fine settimana sul muro perimetrale dell’Itsos Marie Curie – hanno fatto sapere da Villa Greppi -. Un atto vandalico che l’Amministrazione comunale di Cernusco sul Naviglio condanna fortemente per il messaggio di odio e violenza che chi lo ha realizzato ha voluto lanciare, reso più grave dal fatto che sia stato impresso sul muro di un istituto scolastico, luogo di conoscenza, crescita e confronto”.

Leggi anche:  Le scritte sul muro dell'Itsos finiscono in Regione

 

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.