Gessate l’Ecomuseo ha dichiarato lo stato di emergenza climatica ed ecologica. La decisione è arrivata dopo i dati allarmanti sul riscaldamenti globale.

Gessate l’Ecomuseo preoccupato per il clima

Un atto simbolico e sostanziale. E’ quello compiuto dall’Ecomuseo Martesana con la dichiarazione per lo stato di emergenza climatica ed ecologica. L’atto, deciso nel corso di una riunione del comitato di gestione e partecipazione che si è tenuta sabato 6 luglio 2019, è arrivato in seguito ai dati allarmanti sul riscaldamento globale, e ai rapporti Ipcc-Onu e Ipbes-Onu.

Un atto non solo simbolico

La presa di posizione dell’Ecomuseo Martesana non ha solo un valore simbolico nella lotta alla crisi climatica. Con la sua dichiarazione, infatti, il sodalizio promuoverà la tendenza alle emissioni zero, creando un gruppo di lavoro dedicato alla mobiltà dolce e ai green jobs e darà il massimo supporto per la realizzazione di ciclostazioni; prediligerà gli acquisti con emissioni e rifiuti zero e il ritorno alla terra e solleciterà la comunicazione scientifica alla promozione di incontri pubblici sul cambiamento climatico. Ma non solo. Farà rete con gruppi e movimentiche operano su questo fronte e informerà sull’emergenza climatica ed ecologica.

Leggi anche:  Commento razzista contro Lukaku, Luciano Passirani fuori da TeleLombardia

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE