Sulla gestione del centro sportivo di via Boccaccio, quello con il campo da hockey, a Cernusco scende in campo il sindaco Ermanno Zacchetti, che ha convocato un incontro pubblico.

Scende in campo

La vicenda si trascina da tempo, con il risultato che la struttura oggi presenta diversi problemi: dall’impianto di illuminazione, a quello fognario, dai servizi igienici agli spogliatoi. Problemi che si riverberano non solo sull’hockey, ma anche sulle altre discipline che afferiscono alla struttura, in primis il calcio.

Incontro in biblioteca

L’Amministrazione ha così voluto riprendere in mano la situazione. L’incontro si terrà mercoledì 4 dicembre 2019 alle 18 nella sala Camerani della biblioteca di via Fatebenefratelli. Il sindaco Ermanno Zacchetti, l’assessora allo Sport Grazia Maria Vanni e i dirigenti comunali competenti esporranno a società sportive, presidente della Consulta dello Sport e al presidente della commissione Educazione e Cultura lo stato di fatto del centro, la situazione dell’attuale gestione e i passi futuri. Anche perché l’anno prossimo è alle porte e Cernusco sarà Città europea dello Sport e non può permettersi di avere uno dei due centri sportivi in quelle condizioni.

Leggi anche:  La Regione premia i progetti contro il bullismo: c'è anche l'Ipsia di Cernusco

“Un ricatto”

Nell’ultima commissione Sport era emersa la volontà di molti consiglieri di rescindere il contratto di gestione con la Federazione italiana hockey, ma questa aveva risposto che in realtà il campo da hockey non è più a norma e rischia la chiusura. La Fih potrebbe sistemare tutto con una gestione pluriennale (l’attuale scade nel 2020) e con meno vincoli. “E’ un ricatto della Federazione che non dobbiamo accettare”, ha commentato Lino Ratti, consigliere della Lega.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.