Un corso di ballo per donne single? Ovvero tutto ciò che avresti voluto fare in pista… ma che nessuno prima d’ora ha mai osato offrirti? Ora c’è, a Cinisello Balsamo.

Il primo corso di ballo per donne single

Io ballo da sola” s’intitolava un famoso film di Bertolucci con protagonista una giovane e bellissima Liv Tyler. Ma non per tutte è così, anzi.

C’è anche l’altra faccia della medaglia, ovvero tantissime donne di tutte le età che desidererebbero imparare a ballare, ma che non possono frequentare corsi perché non hanno un ballerino al loro fianco, un compagno di pista insieme al quale iscriversi.

Difficoltà del nostro tempo, per molti versi “epoca dei single” che giustamente rivendicano pari diritti (in questo caso senza virare necessariamente sul “sentimentale”). Eppure chi prova ad abbattere le barriere c’è: anche senza scomodare la sociologia, a volte basta poco. Basta un’idea…

A scuola… dai campioni

Questa, infatti, l’idea del monzese Luca Marzi, fresco vincitore in Inghilterra insieme alla compagna sulle piste e nella vita Sonia Febbraro del titolo di campioni europei di danze standard, che, pensando alle tante ragazze e donne single che vogliono muovere i primi passi in sala, s’è chiesto: perché non organizzare un corso appositamente per loro?

Detto, fatto… o quasi, manca poco: per dar sostanza al suo progetto Marzi ha pensato di ingaggiare una squadra di ballerini.

E ora parte la “caccia”

Già, perché “Io ballo da sola”, il primo e unico corso in assoluto nel genere, partirà all’Eureka Dance di Cinisello Balsamo il prossimo autunno, ma ovviamente, prima, bisogna formare la squadra dei ballerini che si metteranno a disposizione delle corsiste senza cavaliere per permetter loro di coronare un piccolo grande sogno: ballare.

Leggi anche:  Al via i lavori sulla Paullese: restringimento di carreggiata e limiti di velocità

Venti ore di preparazione

Il corso per i ballerini sarà interamente gratuito e alla fine sarà anche rilasciato un attestato di partecipazione.

Quali specialità? Liscio e sala: valzer lento, fox-trot, mazurca, polka viennese, valzer e tango. E tango argentino: milonga, vals e tango.

Sì, ma da quando? A partire dalla prima settimana di luglio, per due sere a settimana.

Con chi? E qui viene il bello… perché la scuola metterà a disposizione maestre e dame di altissimo livello per svelare tutti i trucchi del mestiere ai futuri ballerini.

E poi… via alle danze!

A ottobre, la nuova avventura di “Io ballo da sola”: per corsiste e ballerini, lezioni, ma anche serate danzanti vere e proprie nel corso delle quali tradurre la “grammatica” in pratica.

Come candidarsi? Possono far parte del team ballerini di tutte le età e non è detto che poi in pista si troveranno tutte le sere a formare coppia fissa con una corsista predeterminata. In ogni caso (e questo è un altro importante valore aggiunto), per i ballerini la formazione non si fermerà, grazie a stage continui d’aggiornamento, naturalmente sempre offerti dalla scuola. E, perché no… potrebbero anche allargare la loro formazione a boogie woogie e caraibico.