In centinaia al casting di Ciao Darwin, programma in onda su Mediaset, organizzato a Cernusco. “Sogniamo un posto in tv”, hanno spiegato i partecipanti.

In centinaia al casting di Ciao Darwin

“Sogno un futuro in televisione, così ho deciso di cogliere questa opportunità e di provarci”. Sono pieni di speranze i partecipanti che oggi si sono presentati agli M8Studios di via Brescia 52, a Cernusco sul Naviglio, per partecipare al casting organizzato dall’Agenzia Parterre. Chi supera le selezioni infatti parteciperà come concorrente a “Ciao Darwin”, programma in onda su Mediaset e condotto da Paolo Bonolis.

Selezioni per scegliere i concorrenti

I concorrenti sono scelti per le varie categorie del programma (belli, brutti, tatuati, tifosi e via dicendo) in base alle proprie caratteristiche. Durante il provino sostengono un colloquio di due minuti con i selezionatori, che grazie alla loro esperienza segnalano i personaggi con più talento. La location i Cernusco è stata selezionata anche perché Parterre lavora quotidianamente con Mediaset, portando ogni giorno almeno trecento persone (ma spesso sono anche il doppio) in qualità di pubblico nelle varie trasmissioni, come spiegato dalla responsabile Marika Cislaghi.

Leggi anche:  Where Are U: dopo la tragedia in Cilento, oltre un milione di persone ha scaricato la app che salva la vita

“Vorrei avere una chance in tv”

Tra oggi, giovedì 14 febbraio 2019, e domani, venerdì, centinaia di persone parteciperanno il casting, iniziato circa un mese fa. Tra gli aspiranti talenti ci sono persone provenienti da tutta la Lombardia. Qualcuno arriva anche dalla Martesana, come la cernuschese Rosaria Bavaro, 38 anni con un passato come partecipante al Festival di San Remo dedicato ai bambini, e Antonio Carbone, 57 anni di Cologno, comparso fin dagli anni Ottanta in film e programmi televisivi.

 

Tutti i dettagli sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e nella versione sfogliabile on line da sabato 9 febbraio 2019.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.