L’indice di velocità presente su un pneumatico, indica la velocità massima consentita da quel pneumatico. Mantenersi sotto quella velocità, offre la certezza al guidatore di guidare a una velocità considerata sicura per la guida. Prima dell’acquisto di un nuovo pneumatico, è sempre bene indicare che le prestazioni della propria vettura siano inferiori a quella dei pneumatici che si montano.

Per avere una serie di informazioni concrete su come trovare e valutare l’indice di velocità di un pneumatico, la presente guida è stata redatta grazie al supporto degli esperti di Oponeo.it. Questo negozio online specializzato nella vendita di pneumatici, è in grado di fornire a ogni automobilista una serie di valide scelte al momento della scelta dei pneumatici. Inoltre, sul sito internet di Oponeo è presente una sezione dove sono presi in esame tutti i tipi di vettura e quale pneumatico è in grado di fornire le migliori performance durante la guida.

Dove è possibile trovare l’indice di velocità?

L’indice di velocità può essere trovato sul fianco di ogni pneumatico. Leggendo il codice DOT, è identificato con l’ultima lettera. Per rendere più chiaro il concetto, ecco un semplice esempio per comprendere come leggere la sigla. Se l’ultima lettera presente sul pneumatico è la “W”, questo indica che il pneumatico è omologato per raggiungere una velocità massima di 270 Km/h. Se è presente la lettera “V”, la velocità massima per cui è omologato è 240 km/h.

Come viene calcolato l’indice di velocità?

L’indice di velocità viene controllato nei laboratori di prova delle aziende che producono i pneumatici. La velocità di scorrimento viene testata su speciali rulli, dove ogni 10 minuti incrementano la velocità di 10 km/h, fino al raggiungimento del valore massimo specificato. Per superare il test, e quindi beneficiare della certificazione, il pneumatico deve essere in grado di mantenere una certa velocità in varie condizioni di carico simulate.

Leggi anche:  A Carugate installazione artistica contro la violenza sulle donne

La velocità massima, è sempre indicata con una lettera. Attualmente, sono state prefissate 32 classi di velocità per i pneumatici. Con la lettera “A” sono identificati i pneumatici con la classe di velocità più bassa, mentre quelli con la lettera “Y” sono quelli con la classe più alta. Con l’incremento delle velocità dei mezzi creati dalle case automobilistiche, anche chi produce i pneumatici ha dovuto ingrandire la sua offerta e proporre dei pneumatici adeguati.

L’indice offre informazioni solo sulla velocità massima?

No, l’indice di velocità fornisce anche una serie di informazioni che includono il comfort di guida, la trazione, l’usura e la stabilità che questo pneumatico avrà durante il suo utilizzo. Un pneumatico con un indice più alto, generalmente è in grado di garantire una migliore aderenza e prestazioni di frenata; ma può consumarsi più rapidamente e fornire prestazioni meno performanti nei mesi freddi.
Per chi guida delle vetture sportive o con una grossa cilindrata, i pneumatici con indici  V – Z – W e Y sono generalmente quelli più indicati. In ogni caso, nessun gommista può impedirvi di montare sulla vostra vettura dei pneumatici con un indice superiore.  Così da incrementare le prestazioni del pneumatici sulla propria vettura.