InVolontaria questo il titolo scelto per la seconda edizione della serie che ha per protagonista il mondo del volontariato. Un’idea che parte da Pioltello per raggiungere tutte le televisioni d’Italia.

InVolontaria dopo il successo di InVolontario

Un’idea nata lo scorso anno su input dell’associazione (già benemerita della città di Pioltello) Officine Buone che ha pensato di trasporre in video quello che succede tra le corsie degli ospedali in cui svolgono il loro servizio con Special Stage. Un format che porta migliaia di ragazzi a esibire le proprie capacità artistiche di fronte a un pubblico speciale: i malati degli ospedali. Un sogno cominciato ormai oltre sei anni fa da due ragazzi, il pioltellese Ugo Vivone (presidente di Officine Buone) e l’artista melzese Loris Fabiani che hanno iniziato a portare l’arte tra le corsie dell’Istituto nazionale dei tumori. Lo scorso anno il grande salto sul mondo del video con la web serie InVolontario, un prodotto che ha riscosso tale successo da “obbligare” la realizzazione di una seconda edizione.

Partner che ci credono

Oltre alle idee, sono fondamentali i partner che credono nel progetto. Su tutti Fondazione Cariplo che ha deciso di sostenere Officine Buone diventando partner attivo nella realizzazione della serie. In secondo luogo Viacom Italia che ha messo a disposizione un canale importante come MTV per trasmettere le puntate che partiranno con la prima il prossimo 8 dicembre. Fondamentale poi il supporto dell’Istituto nazionale dei tumori e del Policlinico San Donato che hanno prestato i luoghi peer girare le scene. Tra le novità, poi, la sponsorizzazione di Engie Italia e dell’associazione Vidas.

Leggi anche:  Ripristino ponte danneggiato sulla Sp13: senso unico alternato fino a venerdì

Tanti volti famosi volontari per scelta

Un cast davvero importante. Oltre alla protagonista Neva Leoni, anche attori e volti noti del mondo dello spettacolo si sono prestati a partecipare alla produzione. Su tutti Herbert BallerinaFederico RussoDebora VillaLudovica Pagani e Marco Maccarini,  ma anche musicisti famosi come Levante, Lodo GuenziComa Cose. Personaggi che hanno sposato le finalità della miniserie, il pensiero di Officine Buone e si sono fatti promotori della cultura del volontariato, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni. Per questo è stato scelto di realizzare un prodotto divertente, simpatico, agile e spigliato per far vedere a tutti come “il volontariato lo si fa prima di tutto per se stessi”.

La conferenza di presentazione di InVolontaria

Oggi, mercoledì 4 dicembre, presso la la sede di Fondazione Cariplo si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della serie InVolontaria, alla presenza dei vari partner, degli attori, del regista Alessandro Guida e dello sceneggiatore Pier Mauro Tamburini. Un piccolo assaggio di quello che sarà disponibile a partire dall’8 dicembre sul canale Mtv e, in seguito, anche su tutte le piattaforme social.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.