La nuova società di calcio si chiamerà Asd VirtusInzago. Le spiegazioni dei presidenti di As e Virtus non hanno convinto molte famiglie.

La nuova società di calcio è realtà

Due serate per presentare ai genitori il progetto di fusione tra As e Virtus. Nell’auditorium di Inzago non sono mancate critiche e osservazioni in merito alla nascita dell’Asd VirtusInzago.Inzago. Tante le domande su divise, orari di allenamenti, struttura di via Boccaccio, mancanza di comunicazione, futuro dell’agonistica. “La società va avanti – ha sottolineato il presidente dell’As Fausto Gorla – Può andare bene o no ma noi procederemo”.

Battibecco con la parrocchia

Non sono mancate frecciate all’oratorio, sede della Virtus, dopo che il Consiglio pastorale ha espresso il proprio parere contrario alla fusione. “Hanno rifiutato la nostra proposta perché il nuovo soggetto non sarebbe più stato sotto il controllo della parrocchia”, ha detto il presidente della Virtus Paolo Cremonesi.
Tutti i dettagli sulla nuova società e il resoconto di quanto avvenuto durante gli incontri sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e online da sabato 11 maggio 2019.

Leggi anche:  Redecesio, frazione abbandonata a se stessa

LEGGI ANCHE

Fusione tra As e Virtus contestata a Inzago

Fusione As-Virtus, il”no” del Consiglio pastorale

Fusione As-Virtus, un sondaggio per dire la propria

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.