I residenti di Limito si sono svegliati con una brutta sorpresa la scorsa settimana. Al posto dell’acqua nella roggia Calchera che scorre sotto la frazione di Pioltello c’erano cadaveri di pesci e altri animali.

Cimitero di pesci

Sono immediatamente intervenuti gli operai del Comune per ripulire il fondale del canale che scorre sotto il quartiere. La causa della moria dei pesci sarebbe da ricercare nelle consuete chiuse che vengono effettuate per permettere la pulizia dei canali d’acqua principali. Peccato che, in teoria, la norma prevede di lasciare acqua a sufficienza per la sopravvivenza della fauna ittica.

Un problema ciclico

Un problema che i limitesi vivono ciclicamente, con tutti i problemi collegati. Perché i pesci morti non fanno altro che attirare topi, nutri e uccelli, pronti a banchettare con le salme nel canale. Bestie che portano malattie, sporcizia e rischi per la salute. Ma chi deve intervenire? Una buona domanda cui non è facile dare risposta, visto che le istituzioni continuano a rimbalzarsi le responsabilità.

Leggi anche:  Testamento biologico, sportello attivo a Segrate

LA NOTIZIA COMPLETA LA TROVATE SUL GIORNALE IN EDICOLA E NELLA VERSIONE ONLINE.