Hanno ripercorso la storia di Melzo, dai tempi della pastorizia alla Apple Distinguished School. Solo applausi per gli studenti della scuola Ungaretti e per lo spettacolo da loro inscenato ieri sera all’Arcadia.

La storia di Melzo e della Cascina Triulza

Coinvolti tutti gli ordini scolastici nello spettacolo intitolato “Dalla Fiera alla Apple Distinguished school” proposto per la prima volta nella sala Energia del cinema Arcadia di Melzo (lo show verrà ripetuto oggi, mercoledì 17 aprile alle 21). Materne, elementari, medie, maestri, professori e persino la preside Stefania Strignano si sono messi in gioco per realizzare una pièce che ha ottenuto applausi a scena aperta. Tutto si basa sul  racconto della storia di Melzo a partire dalle origini.

Dal ballo barocco ai tablet

Un gruppo di studenti, nel corso del completamento di un compito loro assegnato, finiscono all’interno della Cascina Triulza. Un luogo abbandonato ricco di mistero e di storia. A raccontarla loro ci pensano gli operatori che vi stanno lavorando per un progetto di riqualificazione. E la storia del rudere è quella di Melzo, dai giorni della sua creazione sino ad arrivare al futuro che ancora deve essere scritto. Tappe che vengono messe in scena con il ballo dagli studenti e dalle insegnanti. Dame e cavalieri, animaletti della fattoria, ciclisti ballerini, ma anche hip hop e recitazione, uno spettacolo ricco di creatività e fantasia.

Leggi anche:  Una trevigliese vuole salvare Cristoforo Colombo

Applausi scroscianti

Un’ora e mezza di alternanza tra recitazione, musica e ballo che non ha annoiato e che alla fine ha strappato gli applausi delle seicento persone che hanno riempito la Sala Energia. Bella la scelta da parte della regista (la preside) e de l suo staff di raccontare durante lo show quelle che sono state le attività condotte nel corso dell’anno. Attraverso video e fotografie sono state illustrate le gite alla scoperta delle realtà industriali melzesi, ma anche le lezioni di robotica, di recitazione e di lingua. Insomma, le attività della Distinguished School si sono trasformate in uno spettacolo che ha convinto i genitori.

La perla finale

Tutti in scena per gli applausi per un ultimo momento di ringraziamenti  cui hanno preso parte anche le autorità civili. Il sindaco Antonio Fusè con i suoi assessori Morena Arfani Franco Guzzetti. I quali hanno consegnato una targa di riconoscimento alla preside che, di contro, ha espresso il pensiero del Comprensivo Ungaretti con una caricatura emblematica: “Questa nuova scuola media la facciamo davvero, eh?”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.